Talents4business

19 Settembre 2022
Serve l’Intelligenza Artificiale nel recruiting?
Jacopo Boscolo

Riproduci su:

In questa puntata

HR Tech e Intelligenza Artificiale nel Recruiting servono? Un tema molto discusso, e se tutti siamo d’accordo che non possiamo più gestire CV in modo cartaceo, la paura che a qualcuno possa venire in mente di sostituire il Recruiter professionista con un Recruiter creato dall’AI c’è. 
Per fare un po’ di chiarezza ho invitato Jacopo Boscolo, Product Evangelist e Talent Acquisition all’interno di Intervieweb S.r.l., società HR Tech del gruppo Zucchetti, che sviluppa software dedicati al mondo delle Risorse Umane e in particolare al processo di recruiting, meglio conosciuto come In-recruiting. Che è anche il nome del loro Applicant Tracking System (ATS). Da poco, l’azienda ha anche una propria soluzione basata sull’Intelligenza Artificiale, inda.it.
 
Qual è il vantaggio per il Recruiter di essere supportato da un sistema digitale nella gestione della ricerca e comunicazione con il candidato? Ma soprattutto, c’è il pericolo di essere sostituiti?
Abbiamo parlato:
• di come la nuova tecnologia aiuti sia il Recruiter che i candidati a incontrarsi, creare un rapporto di fiducia e a raggiungere l’obiettivo;
• dell’importanza di automatizzare parti del processo di recruiting, ad esempio la gestione degli appuntamenti dei colloqui, per potersi dedicare alle attività dove il rapporto umano è indispensabile;
• di quando vale la pena occuparsi internamente della ricerca e selezione di personale e quando invece meglio chiedere aiuto ad uno specialista.
 
Lo sapevate che il Recruiter spende dalle 5 alle 10 ore la settimana in attività ritenute “inutili” per la ricerca e selezione di personale? Forse è ora di affrontare in modo razionale le soluzioni che il HR Tech può offrirci per avere un processo ordinato ed organizzato, i KPI che servono per migliorare l’efficacia, e potersi concentrare sugli aspetti umani del processo dove il Recruiter professionista, formato e aggiornato, da il meglio si se’, il vero valore aggiunto insostituibile: il rapporto con il – potenziale – candidato, l’imprenditore e il manager.
 
Buon ascolto e buona visione,

Valerie Schena Ehrenberger

 

🎙 Ti piacciono i #podcast? Allora ascolta questa intervista sul tuo canale preferito!

T4B Recruiting Talk – Il primo podcast italiano per il Recruiting Specialist:

Scopri le ultime puntate

Section Title

Osvaldo Danzi | Cultura lavorativa per Umane Risorse

Ho iniziato con una domanda semplice: "Quali caratteristiche deve avere questa nuova cultura...

Giorgia Grigis | Orientamento professionale

Come si risponde alla domanda "Che cosa vuoi fare da grande?" Come si sceglie una professione in...

Myriam Ines Giangiacomo | Speranza, immaginazione e cooperazione per il successo

ESG’s o IDG’s, questo è il dilemma. Potrebbe intitolarsi così questo episodio del T4B Recruiting...

Non hai trovato le risposte che cercavi?

Allora ti invito a contattarmi per fissare un colloquio strategico, un appuntamento GRATUITO per affrontare le tue esigenze in ambito risorse umane e identificare le 3 azioni da implementare subito.