Talents4business

26 Dicembre 2023

Valerie Schena Ehrenberger | Come mi immagino il 2024

Riproduci su:

In questa puntata

Benvenuti all’ultimo episodio del podcast Talents4Business Recruiting Talk del 2023 dedicato alle mie riflessioni sul prossimo anno, il 2024.

Esattamente un anno fa, avevo ipotizzato il mismatch come filo conduttore del 2023, sia in termini numerici che di competenze e aspettative. Questo tema è rimasto determinante, ma ritengo che abbiamo compiuto un ulteriore passo. Dal calo delle nascite siamo giunti al gelo demografico, con una popolazione in diminuzione. Il mismatch di aspettative può essere sintetizzato nella domanda “Perché dovrei alzarmi ogni mattina per lavorare qui?” e per quanto riguarda le competenze, molte aziende stanno investendo in Academy interne o percorsi di formazione.

A questa situazione si sono aggiunte altre sfide: una sempre crescente diversità tra i collaboratori in azienda, l’ingresso della Generazione Z che non desidera più lavorare come i loro genitori o nonni, e la necessità di una nuova leadership in grado non solo di gestire, ma anche di fidelizzare le persone.

E quindi? Se dovessi sintetizzare le mie attese per il 2024, sceglierei la parola relazione. Un ritorno a un dialogo diretto, umano, interessato all’altro. Una relazione basata sull’ascolto e la curiosità reale, in grado di creare un legame di fiducia indispensabile per un rapporto di lavoro sostenibile nel tempo.

Questi aspetti sono stati citati anche da molti dei miei ospiti nei podcast. Per citarne alcuni: Andrea Nuzzo di Billover ci dice che tutti parlano con i giovani ma nessuno li ascolta, Alessia Canfarini di Bip è convinta che prima dobbiamo ascoltare noi stessi per poterci mettere in gioco in azienda o nella vita privata, vivere una vita piena. Ilaria Vigorelli della Fondazione Marco Vigorelli ci propone di introdurre degli KPI che misurano il tessuto relazionale in azienda con l’obiettivo di promuovere non solo il benessere ma anche l’efficacia. I miei colleghi Headhunter Enrica Ferrari e Massimiliano Greco puntano su questi aspetti nella selezione dei candidati, sapendo che gli hard skills possono essere formati, mentre la personalità che contribuisce a creare la rete relazionale in azienda no, o con grande fatica.

Quindi? Forse è giunto il momento di:

  • Ascoltare i vostri collaboratori, non per “perdere tempo“, ma come investimento nella rete relazionale, nella fidelizzazione e nello sviluppo. Colloqui di feedback strutturati sono un ottimo strumento e il 2024 l’anno giusto per introdurli.
  • Ascoltare i giovani, scoprite cosa vogliono veramente e cosa sono disponibili a dare. Scoprirete che hanno voglia di fare, di mettersi in gioco, sono veloci e non hanno paura delle nuove tecnologie. Sta a noi creare una relazione positiva con loro (che, come abbiamo detto, sono in pochi).
  • Cambiare i criteri di selezione pensando maggiormente alle soft skills dei candidati sapendo che le competenze tecniche possono essere formate.
  • Creare una relazione positiva con il mercato del lavoro della vostra azienda, interno ed esterno, raccontando la vostra azienda, i valori, il perché, il lato umano.

 

E’ questo che fa la differenza tra noi e i sistemi di intelligenza artificiale, che ci libereranno da tanto lavoro ripetitivo o faticoso, aiutandoci a concentrarci su ciò che sappiamo fare meglio: creare relazioni positive e di valore tra le persone.

In questo senso, auguro a tutti un buon fine 2023… ci vediamo l’anno prossimo!

Valerie Schena Ehrenberger

_______________________

Talents4Business.it

Teniamoci in contatto:
🔵 https://it.linkedin.com/in/valerieschenaehrenberger
🔵 https://www.valtellinalavoro.it/
🔵 https://www.talents4business.it/
🔵 https://open.spotify.com/show/1EfUkeAPfxu0Z9ZmLQquY8?si=e32acc136d1441bc

Scopri le ultime puntate

Section Title

Osvaldo Danzi | Cultura lavorativa per Umane Risorse

Ho iniziato con una domanda semplice: "Quali caratteristiche deve avere questa nuova cultura...

Giorgia Grigis | Orientamento professionale

Come si risponde alla domanda "Che cosa vuoi fare da grande?" Come si sceglie una professione in...

Myriam Ines Giangiacomo | Speranza, immaginazione e cooperazione per il successo

ESG’s o IDG’s, questo è il dilemma. Potrebbe intitolarsi così questo episodio del T4B Recruiting...

Non hai trovato le risposte che cercavi?

Allora ti invito a contattarmi per fissare un colloquio strategico, un appuntamento GRATUITO per affrontare le tue esigenze in ambito risorse umane e identificare le 3 azioni da implementare subito.